Lumix DMC-GM1: la nuova mirrorless “vintage” di Panasonic

Nonostante il design “retrò”, la nuova DMC-GM1 di Panasonic nasconde il meglio della tecnologia più recente applicata alle fotocamere mirrorless, che la rende un’eccellente fotocamera a lenti intercambiabili compatta.

Sensore da 16 megapixel, modulo Wi-Fi integrato per la connessione rapida alla rete, capacità di registrazione video in HD, modalità di controllo totalmente manuale, funzione “Intelligent Auto”, 22 tipi di filtri integrati, funzioni Time-Laps e Stop-motion Animation e tanto altro. L’applicazione per iOS e Android dedicata, “Image App”, permette tra le altre cose di controllare completamente da remoto la fotocamera.

L’auto focus Light Speed consente di ottenere immagini sempre perfette, anche quando scattate rapidamente e, a detta di Panasonic, in grado di restituire scatti di qualità, velocemente e con focus preciso anche in condizioni di scarsa luminosità. Il display integrato è da 3 pollici e grazie alla sua caratteristica touch è possibile gestire la fotocamera direttamente dallo schermo, permettendo anche di effettuare la messa a fuoco con un tocco o scattare immagini sfiorando il display esattamente come per uno smartphone.

LEGGI ANCHE: “La fotocamera Leica disegnata da Jonathan Ive andrà all’asta il prossimo 23 novembre”

La nuova DMC-GM1 per la serie Lumix di Panasonic è proposta in bundle con un kit di lenti ad un prezzo non proprio abbordabile, ma che ne evidenzia l’elevato standard qualitativo: 750$.