Un caricabatterie portatile ottenuto riciclando bottiglie di plastica da AT&T e Motorola

AT&T ha orgogliosamente presentato un nuovo dispositivo che verrà presto distribuito dalla compagnia statunitense, assemblato e realizzato da Motorola: un caricabatterie USB portatile realizzato utilizzando materiale recuperato con il riciclo di bottiglie di plastica.

Il 25% dei materiali che compongono questa batteria di emergenza è infatti direttamente derivante da procedure di riciclo, dimostrando grande attenzione verso la salvaguardia dell’ambiente e dimostrando quanto possa essere utile puntare fortemente al riciclo dei rifiuti. Il nuovo dispositivo Motorola P793 dispone di due porte USB utili a ricaricare contemporaneamente due device alla volta, ma non sono state rilasciate informazioni dettagliate riguardo alla capacità della batteria interna, che dovrebbe comunque assicurare una carica completa e 5 ore aggiuntive in chiamata alla maggior parte degli smartphone in circolazione.

Una volta terminata la carica la batteria si spegne automaticamente per conservare l’autonomia residua e le sue dimensioni compatte la rendono perfetta per tutti coloro che necessitano di energia supplementare durante la vita quotidiana, potendo contare su un oggetto facilmente trasportabile. Nessuna informazione al momento nemmeno su prezzo e date di lancio, anche se difficilmente potremo vedere P793 sui mercati europei: AT&T si occupa del solo territorio americano.