Vuzix lancia la sfida ai Google Glass con i suoi Smart Glasses M100

Quando Google ha presentato al mondo il proprio concetto di “occhiali intelligenti”, tutti sono rimasti piacevolmente colpiti dalla bontà tencologica del prodotto e dell’idea, il vero passo oltre gli attuali smartphone. E le risposte della concorrenza non si sono fatte attendere. E’ il caso di Vuzix, che con i suoi nuovi Smart Glasses M100 lancia ufficialmente la sfida alla casa di Mountain View.

Concettualmente molto simili a quelli di Big G, questi occhiali hi-tech sono in grado di proporre diverse funzionalità tutte a portata di occhi. Chiamate senza mani, scatti fotografici e registrazioni video, navigazione internet, invio e ricezione di messaggi di testo e navigazione GPS. Il tutto controllabile tramite comandi vocali e con i contenuti accessibili direttamente sul piccolo display che andrà a posizionarsi a pochi centimetri dai nostri occhi.

Oltre ai comandi vocali, però, sono presenti altri sensori dediti alla migliore interazione dell’utente col device, come un sistema a 3 assi per il movimento della testa, un giroscopio, una bussola digitale e un sistema di cancellazione automatico dei rumori, per chiamate e riproduzione audio senza disturbi.

Il piccolo display è dotato di un formato widescreen a 16:9, con risoluzione WQVGA e restituisce l’impressione di visualizzare un display da 4 pollici alla distanza di soli 35 cm. L’elevata luminosità raggiungibile dal display evita di rischiare di avere scarsa visibilità durante la visualizzazione all’aperto.

La fotocamera integrata è invece in grado di catturare video e immagini con risoluzione 1280×720, che vengono archiviati nella memoria interna o su schede microSD fino a 8 GB. Tutto il sistema è gestito da una versione 4.0 di Android, con il supporto di un processore OMAP4430 da 1 GHz e 1 GB di RAM, con la memoria interna flash da 4 GB. Non mancano poi i moduli per la connettività Bluetooth e Wi-Fi b/g/n. I controlli principali come power on/off, selezione e volume su/giù sono invece gestibili tramite tasti fisici.

La batteria integrata garantisce, a detta di Vuzix, un utilizzo continuo fino a 8 ore nel semplice utilizzo senza mani, mentre l’autonomia scende drasticamente col display e gli altri sensori sempre attivi: 2 ore.

LEGGI ANCHE: “Il futuro è in arrivo, con i nuovi incredibili Google Glass”

Vuzix ha messo a disposizione degli sviluppatori un SDK per rendere compatibili i propri software con la tecnologia degli Smart Glasses M100, che funzioneranno in combinazione sia con dispositivi Android che iOS.

Verranno presentati ufficialmente nel corso del prossimo CES 2013, al quale verranno premiati come “Migliore Innovazione”. Nessuna informazione precisa sul prezzo, anche se sembra che il pacchetto per gli sviluppatori con i vari software (emulatore per Windows incluso), SDK e un paio di occhiali-smart (appena disponibili) sarà proposto ad un prezzo di 999$.