Pantone Capsure: lo strumento “contagocce” di photoshop diventa un oggetto reale!

Chi di voi non conosce lo strumento “contagocce” utilizzato su praticamente tutti i software di ritocco grafico, partendo dal più autorevole Photoshop fino ad arrivare al classico Paint? E’ quella funzione indispensabile che ci consente di catturare un qualsiasi colore di un’immagine, da riutilizzare per il ritocco, e ha la forma appunto di un contagocce.

Bene, l’azienda “Pantone” ha rilasciato sul mercato uno strumento che fa la stessa cosa, ma nella vita reale. Si chiama “Capsure” (un gioco di parole tra capture = catturare e sure = sicuro) e può essere utilizzato in maniera estremamente semplice per identificare il colore di qualsiasi cosa.

Si tratta in pratica di un piccolo scanner portatile utile soprattutto ai lavoratori del settore come artisti, decoratori, grafici, eccetera che posizionato di fronte al punto dal quale vogliamo “estrarre” il colore ci restituirà tutte le informazioni sul suo display a colori, ricreando il colore stesso e fornendo i dettagli utili per ricreare lo stesso colore in un secondo momento, magari su computer utilizzando proprio programmi di editing fotografico professionali.

La sua accuratezza è garantita dal suo sistema di cattura d’immagini tri-direzionale ed è in grado di eliminare automaticamente ombre e interferenze che potrebbero compromettere la valutazione e l’identificazione del colore scelto. La sezione che andremo a selezionare per cattuarre il colore verrà illuminata da tre punti differenti e Capsure scatterà 27 immagini a colori in 1,6 secondi, elaborandole e ricreando una tavolozza di 4 colori campione estratti tra i quali l’utente finale potrà scegliere quello desiderato. La sua libreria integra fino a 8000 colori diversi riconoscibili.

E’ già disponibile alla vendita, almeno sul mercato statunitense, a 649$ (circa 500€).